il primo festival europeo dedicato alla creatività

Protagonisti

Nicola Gardini

Nicola Gardini

insegna Letteratura italiana presso l’Università di Oxford ed è fellow del Keble College. Autore di numerosi saggi, articoli, poesie e opere narrative, ha tradotto W.H. Auden (Un altro tempo, Adelphi, 1997), E. Dickinson (Buongiorno notte, Crocetti Editore, 2001), M. Aurelio (Colloqui con se stesso, Medusa, 2005), V. Woolf (Sulla malattia, Bollati Boringhieri, 2006), T. Hughes (Poesie, «i Meridiani» Mondadori, 2008), C. Simic (Club Midnight, Adelphi, 2008). Tra le sue recenti pubblicazioni ricordiamo: i saggi Rinascimento (2010), Per una biblioteca indispensabile (2011) per Einaudi; il libro di poesia Le parti dell’amore (sedizioni, 2010); i romanzi I baroni (Feltrinelli, 2009), Lo sconosciuto (BEAT, 2012). Nel 2012 ha vinto il Premio Letterario Viareggio-Rèpaci per Le parole perdute di Amelia Lynd (Feltrinelli, 2012), «una esortazione a ricercare con forza il nucleo di verità che, come insegna Leopardi, è nelle parole».

X
X Scarica l'intervento