il primo festival europeo dedicato alla creatività e alla nascita delle idee

Programma 2016

Evento n.1

Salvatore Veca

Un’idea di spazio pubblico

L’idea di spazio pubblico è una delle tessere fondamentali della forma di vita democratica. In genere, quando pensiamo a una forma di vita democratica, pensiamo a un regime politico che ospita istituzioni, norme di livello costituzionale e ordinario, provvedimenti e scelte collettive. E li consideriamo elementi fondamentali di un regime di democrazia pluralistica e rappresentativa che, grazie a regole, norme e procedure, si distingue da regimi autocratici o autoritari. Questo quadro è certamente fedele ma, al tempo stesso, incompleto. Uno dei tratti distintivi cruciali di una democrazia è infatti l’ampiezza e la ricchezza del suo spazio pubblico, in cui si esercita la libertà democratica per eccellenza, quella di condividere con altri cittadini modi di valutare e proporre soluzioni di problemi collettivi fra loro alternativi e confliggenti. Lo spazio pubblico, in questa prospettiva, è uno spazio sociale, e non già istituzionale. È lo spazio delle voci di cittadinanza. Lo spazio in cui possono emergere potenzialità altrimenti non espresse, bisogni altrimenti non visibili, speranze altrimenti opache e negate. È uno spazio pieno di dissonanze e piuttosto cacofonico. Ma quando i confini di questo spazio sono vietati o ristretti, quando viene meno l’esercizio della libertà democratica o i costi d’accesso allo spazio pubblico di una democrazia diventano terribilmente alti e ineguali, allora la qualità di una democrazia mostra un deficit significativo e, a volte, severo. La questione centrale che emerge è quella dell’allineamento o del disallineamento fra spazio sociale e spazio istituzionale. Molti deficit e buona parte delle crisi entro le democrazie contemporanee emergono quando le voci di cittadinanza nello spazio pubblico, come spazio sociale, non trovano rispondenza entro lo spazio istituzionale dell’esercizio del potere temporaneo di governo delle società.

X

Salvatore Veca
Salvatore Veca

insegna Filosofia politica all’Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia, di cui è stato prorettore dal 2005 al 2013. Presidente onorario della Fondazione Feltrinelli, è stato il direttore del suo Laboratorio Expo e curatore della Carta di Milano di Expo 2015. È presidente della Fondazione Campus di Lucca, del Comitato Premi della Fondazione Balzan e della Casa della Cultura di Milano. Fa parte della direzione della Rivista di filosofia, di Iride e dello European Journal of Philosophy. Fra i suoi ultimi libri: L’idea di incompletezza. Quattro lezioni (2011), L’immaginazione filosofica e altri saggi (2012), usciti per Feltrinelli; Un’idea di laicità (il Mulino, 2013); Non c’è alternativa. Falso (Laterza, 2014); La barca di Neurath. Sette saggi brevi (Edizioni della Normale, 2015); Il giardino di Camilla (Mursia, 2015).

Tutti glieventi2016


   

Evento n.1

Salvatore Veca

Un’idea di spazio pubblico

Evento n.3

Matteo Nucci, Valentina Carnelutti

Lo spazio della parola: Elena e Odisseo

Evento n.4

Emiliano Maggi, Nada Malanima

L’ultimo giorno d’estate

Evento n.5

Guido Tonelli

La nascita dello spazio (e del tempo)

Evento n.5 BIS

Guido Tonelli

La nascita dello spazio (e del tempo)

Evento n.6

Alessandro Barbero

Lo spazio della guerra. La prima guerra d’indipendenza

Evento n.7

Alberto Mantovani

Immunità e cervello: dialogo tra due massimi sistemi. Dalla memoria ai vaccini

Evento n.9

Valerio Magrelli, Andrea Gentile

Un continente emerso: le serie tv

Evento n.10

Ramak Fazel, Giorgio Vasta, Michele Lupi

Nei deserti americani: viaggio nell’immaginario del XX secolo

Evento n.11

Dominique Cardon

A cosa pensano gli algoritmi?

Evento n.12

Riccardo Staglianò

Il posto non c’è più

Evento n.13

Lamberto Maffei

Lo spazio della ribellione

Evento n.14

Claudio Bartocci, Chiara Valerio

Altre mappe, altri mondi. Rappresentazioni dello spazio

Evento n.16

Giovanni Fabrizio Bignami

Dalle stelle alla vita: una, cento, mille Terre

Evento n.17

Cino Zucchi, Aldo Colonetti

Lo spazio architettonico fra passato, presente e futuro

Evento n.18

Chiara Saraceno

Famiglie confinate e famiglie senza confini

Evento n.19

Massimiano Bucchi

Le migliori idee della nostra vita. Spazio all’innovazione (quella vera)

Evento n.20

Matteo Nucci, Valentina Carnelutti

Lo spazio dell’assenza: Patroclo e Andromaca

Evento n.21

Giuseppe Cederna

Dall’altra parte del mare

Evento n.23

Alessandro Barbero

Lo spazio della guerra. La seconda guerra d’indipendenza

Evento n.24

Marco Balzano, Christian Raimo

La scuola è un’idea di mondo

Evento n.26

Piergiorgio Odifreddi

Diamo spazio alla stupidità

Evento n.27 ANNULLATO

Attilio Brilli

Il viaggio fra spazi reali e spazi immaginari

Evento n.28

Gianpiero Dalla Zuanna

C’è spazio per tutti? Il futuro delle migrazioni europee

Evento n.29

Anna Ottani Cavina

Quando i pittori uscirono dall’atelier per dipingere nella natura

Evento n.30

Bruno Arpaia, Alessandro Zaccuri

La memoria dello spazio. Le macerie del clima e la pattumiera di casa

Evento n.31Approfonditamente

Alessandro Dal Lago, Serena Giordano, Ex Voto

Graffiti, tag e murali: l’arte spazia sui muri

Evento n.32

Marco Belpoliti

La poetica dello spazio. Parole e disegni sul luogo in cui viviamo

Evento n.34

Giacomo Rizzolatti, Antonio Gnoli

Neuroni specchio: anatomia di una scoperta rivoluzionaria

Evento n.35

Gabriella Caramore

I confini dell’anima e quelli del mondo

Evento n.36

Matteo Nucci, Valentina Carnelutti

Lo spazio del sogno: Penelope e Achille

Evento n.37

Marco Martinelli

La felicità di essere coro

Evento n.38

Paolo Rumiz, Alessandro Scillitani

La voce della strada. Parole, suoni e immagini raccolti lungo la via Appia

Evento n.39

Alessandro Barbero

Lo spazio della guerra. La terza guerra d’indipendenza

Evento n.46Bambini / Ragazzi

Laboratorio S.M.A.R.T.

Un viaggio nella realtà virtuale

Evento n.49Bambini / Ragazzi

Francesco Filippi

Fatti un film… di animazione!

Evento n.51Bambini / Ragazzi

AbiCiDi

Cartoline di carattere

Evento n.56Bambini / Ragazzi

Andrea Satta

Le storie sono biciclette

Evento n.58Bambini / Ragazzi

Ludosofici

Tutto diviene, tutto si trasforma… sicuri?

X Scarica l'intervento