il primo festival europeo dedicato alla creatività e alla nascita delle idee

Programma 2012

Evento n.21

Marc Augé

La priorità della conoscenza

Mentre la scienza progredisce, il divario tra i suoi attori e la massa di chi non ha idea della posta in gioco aumenta. Possiamo dunque temere di vedere apparire non una democrazia diffusa a tutta la terra, ma un’aristocrazia planetaria del sapere, del potere e della ricchezza, contrapposta a una massa di semplici consumatori, e a una massa ancora maggiore di esclusi sia dal sapere sia dal consumo. In questo scenario, la storia ha un senso? Quale? L’unico senso è la conoscenza. E l’unico ostacolo alla conoscenza è l’arroganza intellettuale di ogni sorta, che vuole imporre le sue convinzioni all’umanità. La storia dell’umanità, alla fine, coinciderà con la conquista della modestia scientifica che mira a spostare progressivamente le frontiere dell’ignoto e che porterà alla liberazione di ogni individuo. Se un giorno ci sarà una rivoluzione, sarà una rivoluzione dell’istruzione e dell’educazione alla libertà.

X

Marc Augé

etnologo e antropologo di fama mondiale, è uno dei più importanti africanisti dei nostri tempi. È stato directeur d'études e presidente dell'École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Ha trascorso molto tempo in America Latina, ha lavorato a Parigi e in altre zone della Francia osservando le molteplici realtà del mondo contemporaneo. È noto per aver coniato il concetto di "non luoghi". Tra i suoi libri ricordiamo: per elèuthera nonluoghi (2009), Un etnologo nel metrò (2010), Ville e tenute (2011), Che fine ha fatto il futuro? (2009), 20 anni di nonluoghi (2012); per Bollati Boringhieri Disneyland e altri nonluoghi (1999), Il senso degli altri (2000), Finzione di fine secolo (2001), Diario di guerra (2002), Rovine e macerie (2004), Il mestiere dell’antropologo (2007), Il bello della bicicletta (2009), Straniero a me stesso. Tutte le mie vite di etnologo (2011), Futuro (2012), Per strada e fuori rotta (settembre 2012).

Tutti glieventi2012


   

Evento n.1

Gustavo Zagrebelsky

Il diritto alla cultura, la responsabilità del sapere

Evento n.2

Dante egocentrico o profeta? Creatività e scrittura come missione

Evento n.3

Anna Salvo

Il dolore è un cannocchiale che porta lo sguardo lontano

Evento n.4

Andrea Moro

Parlo dunque sono. Il linguaggio attraverso i secoli

Evento n.5

Giulia Lazzarini

MURI. Prima e dopo Basaglia

Evento n.7

Alessandro Barbero

Come pensava una donna nel Medioevo? Caterina da Siena

Evento n.8

Luca Scarlini

Il pensiero che danza: il corpo come meccanismo di pensiero

Evento n.9

Duccio Demetrio

La decima Musa: la Scrittura e i suoi miti

Evento n.10

Giuseppe Civitarese

Usate i vostri colori! Sognare come funzione poetica della mente

Evento n.11

Paolo Pejrone

Per un giardino moderno. Nella sostanza e nella forma

Evento n.12

Franco Cordero

Fobia del pensiero

Evento n.13

MASBEDO

L’artista come parassita sacrale

Evento n.14

Marino Niola

Fra bio e dio. Il cibo tra conoscenza, resistenza e penitenza

Evento n.15

Giacomo Marramao

Potere, creatività, metamorfosi

Evento n.17

Ascanio Celestini

Come nascono le storie

Evento n.18

Erri De Luca

La parola come utensile

Evento n.19

Ruggero Pierantoni

È solo una questione di dimensioni

Evento n.20

Andrea Moro

Parlo dunque sono. I segreti del linguaggio

Evento n.21

Marc Augé

La priorità della conoscenza

Evento n.22

Enzo Moscato

Toledo Suite. Concerto spettacolo

Evento n.23

Alessandro Barbero

Come pensava una donna nel Medioevo? Christine de Pizan

Evento n.25

Gustavo Pietropolli Charmet

Adolescenti a scuola: studiare il passato, ignorare il futuro

Evento n.28

Mauro Agnoletti, Ilaria Borletti Buitoni

Cultura, ambiente, paesaggio. Per un futuro sostenibile

Evento n.30

Sergio Givone

Invenzione e scoperta. A proposito di creazione

Evento n.31

Jacopo Perfetti

La Street Art e il caso Banksy

Evento n.32

Haim Baharier

Qabbalà e economia di giustizia

Evento n.33

Mario Brunello

CELLO AND… voci nascoste, voci rivelate. Concerto

Evento n.34

Telmo Pievani

Quando nacque la mente umana. Come siamo diventati sapiens

Evento n.35

Andrea Moro

Parlo dunque sono. Il cervello e il linguaggio

Evento n.36

Marco Paolini

Uomini e cani. Dedicato a Jack London (musiche di Lorenzo Monguzzi)

X Scarica l'intervento